Newsletter




Discorso del presidente del 24/10/09

Gentili Signore,
Sig .Governatore
Caro Presidente di Circoscrizione,Assessore
Cari Soci,
Gentili Ospiti,

e’ con viva gioia e soddisfazione che vi do il benvenuto in questo 4 meeting del programma sociale per dare vita ad uno degli incontri piu’ significativi .

La presenza del nostro Governatore e del Presidente Procuratore dott Francesco Lorusso sono occasione di grande interesse sia per l’indubbio carisma degli ospiti che per gli argomenti che oggi saranno trattati.

Viviamo un momento di incertezza economica e dei valori politici.

Ogni giorni siamo oggetto di notizie sconcertanti che minano la fiducia nelle istituzioni,nella radice della organizzazione dello Stato e di rimbalzo lasciano sconcerto nell’uomo medio.

Sembra che i pilastri della nostra educazione siano ogni giorno minati da cariche esplosive che il gossip,la mellifluità del nuovo vivere sociale,la prevalenza dell’apparire che prevarica l’essere, stiano sostituendo.

L’ordinamento democratico per fortuna si riserva la Corte dei Conti:un organo di rilievo costituzionale,posto in posizione di assoluta autonomia e indipendenza rispetto al Governo e al Parlamento con il compito di vigilare sulla corretta gestione delle risorse pubbliche,sul rispetto degli equilibri finanziari e in complessivo sulla regolarita’ della vita amministrativa.

Gli articoli 100 e 103 della nostra Costituzione affidano alla Corte dei Conti il controllo della gestione dello Stato ed essa si attiva,in questo spazio privilegiato di ORGANO AUSILIARIO garante della buona amministrazione, indipendentemente dal colore che il Governo di turno manifesta.

Governo e Corte dei Conti si confrontano ogni momento sulla legittimita’ dell’operato,senza interferenze nei propri reciproci ordinamenti.

Con il Parlamento oggi le Corti vivono un rapporto ancor piu privilegiato,perchè grazie al controllo, le Camere elettive riescono ad esercitare in trasparenza il proprio mandato legislativo guadagnando in efficienza e accentuando la funzione ausiliaria della Corte nei confronti del Senato e della Camera.

Con le Regioni il confronto e’ ancor piu’ costante e frequente .La Corte si esprime con le sue sentenze sulla legittimita’ dell’operato delle giunte a garanzia del cittadino.

Della Corte dei Conti fanno parte Magistrati e personale amministrativo che assicurano l’autonomia grazie alla presenza di Magistrati con particolari qualifiche ed esperienze nella gestione di organi costituzionali nazionali ed europei. (v. Legge 2000 del 2002).

La selezionata qualifica dei suoi operatori rende la Corte dei Conti l’interlocutore privilegiato di Ministeri e Governi a garanzia dei propri atti.

E noi sappiamo nel piccolo delle nostre esperienze di vita comune quanto bisogno si abbia di garanzie.
Nella nostra vita di cittadini,di membri di associazioni,di esponenti della vita lavorativa,ci ritroviamo apparentemente indifesi nei confronti di eventi inspegabili ai nostro occhi e da cui pur dobbiamo difenderci.

Avremmo bisogno di consultare una corte dei conti familiare,associativa e lavorativa in tanti momenti della nostra vita,se solo ci fosse.

Questa sera il dott.Lorusso ci dedichera’ il suo tempo per spiagarci le funzioni della Corte con particolare riguardo al Federalismo fiscale che tanto ci spaventa.

Il nostro timore di aumento del divario fra NORD e SUD e di maggiore spesa pubblica con ovvia ripercussione sulla pressione tributaria ci ha spinto a saperne di piu.

Al di la delle ideologie e dei preconcetti politici,che non fanno parte dell’ambito di attivita’ lionistica,vorremmo capirne di piu’’ sul fondo perequativo statale e sulla sua distribuzione, verso la realizzazione del costo standard dei servizi essenziali.

In ogni settore della vita comune,dalle fabbriche allo sport,dalla religione al volontariato,dalle associazioni alla finanza,si sente il bisogno di una nuova etica e di una maggiore serieta’ comportamentale quindi di un maggiore controllo.

La sanita’ in particolare e’ oggetto di attenzione costante da parte della Corte dei Conti e il nostro interesse operatori e di possibili utenti del servizio sanitario ci rende curiosi e ci stimola a verificare se realmente quanto operato e’ realizzato secondo il canone della trasparenza.

In tutto questo la Corte dei Conti opera silenziosa e irreprensibile a difesa del cittadino.

Passo ora ai ringraziamenti

Prima di lasciarvi alle parole del dott Lorusso permettetemi di ringraziare il dott Rocco Palmisano Direttore Ammistrativo dell’ Ospedale Miulli, per aver reso possibile questa serata,che si preannuncia altissima nel livello e nella attenzione ,grazie alla qualita’ del nostro Oratore, alla presenza della massima autorità Distretto rappresentato dal Governatore Distrettuale e dalla vostra nutrita partecipazione amici e soci del nostro glorioso Club, che avete voluto oggi essere presenti per scrivere un’ altra pagina nel segno della amicizia , della solidarietà e della Cultura.

Ti ringrazio di cuore caro Rocco ,oggi che le nostre strade stanno per dividersi,per i consigli e l’amicizia che mi hai riservato durante gli anni di permanenza al Miulli ,sperando che la nostra collaborazione e i miei sentimenti di stima non vadano persi ma si riuniscano in progetti futuri.

Un sincero Grazie al nostro Governatore per aver accettato il nostro invito sperando di accoglierla nuovamente nel nostro Club.

Vorrei ringraziare l’assessore Alessandra Ricciarelli per la sia presenza istituzionale in rappresentanza del Comune di Gravina .

Grazie anche al nostro Presidente di Circoscrizione Vito Squicciarini che ci affianca sempre in questo anno con la sua gentilezza e la sua costante presenza.

Benvenuto Dottor Lorusso :a lei il microfono per illuminarci dall’alto della sua esperienza e competenza………………………………